Panico all’università di Camerino: entra nel bar della facoltà con la pistola

0
80

Panico all’università di Camerino con studenti che si sono lanciati sotto ai tavolini dallo spavento: cos’è successo

È entrato nel bar della sede di veterinaria di Matelica, appartenente all’ateneo di Camerico, e ha seminato il panico tra i presenti.

Carabinieri (Getty Images)

Urla, persone che si sono riparate sotto al tavolo: tutto ha fatto pensare al peggio ma poi nel panico qualcuno ha notato che la pistola aveva il tappo rosso ed era dunque finta. A spaventarsi è stato poi l’uomo che era entrato nel bar, un 30enne del posto seguito da un centro di salute mentale.

Il barista l’ha riconosciuto e come riporta cronachemaceratesi.it è bastato che lo rimproverasse per fargli buttare via la pistola, dandosi alla fuga. Prima che i presenti si accorgessero che si trattava di una pistola giocatto, i clienti del bar aveva già chiamato i carabinieri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia: per la prima volta nella storia viene accettato un suicidio assistito

Università di Camerino, i carabinieri hanno parlato con il 30enne

L’uomo è stato poi raggiunto dai carabinieri che quando gli hanno chiesto perché avesse compiuto quel gesto, è scoppiato a piangere. Un gesto disperato dettato dallo stato di salute che ha comunque provocato degli spaventi. La responsabile della biblioteca, ad esempio, si è vista minacciata con la finta arma puntata in faccia, mentre il 30enne recitava delle preghiere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morta Francisca Susano, era l’ultima sopravvissuta del XIX secolo

Un pomeriggio a dir poco movimentato dunque quello di ieri nella sede universitaria. Il racconto della responsabile della biblioteca era stato fatto da una studentessa in un post su Facebook che ora risulta cancellato.