Federica Cappelletti e la malattia del marito: così è morto Paolo Rossi

La giornalista e scrittrice Federica Cappelletti e la malattia del marito: così è morto Paolo Rossi, il campione di Spagna 1982.

Paolo Rossi è stato uno dei campioni di calcio più amati nel nostro Paese: lo deve al fatto che è riuscito non solo a rinascere dopo la squalifica per la vicenda calcioscommesse, ma anche a diventare capocannoniere nel Mondiale in Spagna del 1982. I suoi gol hanno trascinato gli azzurri fino alla finale.

(Instagram)

Fu sua moglie, Federica Cappelletti, quasi un anno fa, a dare notizia del decesso del grande campione. Giornalista professionista, scrittrice, sceneggiatrice, la donna su Instagram scrive un post con le semplici parole “Per sempre”, accompagnato dalla foto di lei e il marito. Era il 9 dicembre 2020.

Per approfondire –> Morto Paolo Rossi: chi è la moglie Federica Cappelletti

A quasi un anno da quel dramma che ha colpito il mondo del calcio italiano, già scosso peraltro dalla morte, avvenuta 15 giorni prima, di Diego Armando Maradona, la vedova di Paolo Rossi torna a raccontarsi e lo fa nella trasmissione ‘Verissimo’, in onda su Canale 5 e condotta da Silvia Toffanin.

Per approfondire –> Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi: le sue parole strazianti

Il dolore di Federica Cappelletti per la malattia e la morte del marito Paolo Rossi

Federica Cappelletti ripercorrerà i primi momenti in cui, a marzo del 2020 Paolo Rossi è iniziato a dimagrire, fino al 9 dicembre 2020 in cui il corpo dell’attaccante non ha retto più. A uccidere Pablito è stato un cancro ai polmoni, una malattia che lo ha colpito in un momento davvero felice della sua vita.

La diagnosi, infatti, era arrivata appena pochi giorni dopo il rientro dalle Maldive, dove l’ex campione e la neo moglie avevano passato alcuni giorni in viaggio di nozze. La vedova di Paolo Rossi ha messo nero su bianco tutto il suo dolore, racchiudendolo in un libro dal nome “Per sempre noi due”, che sarà possibile acquistare dal  prossimo 30 novembre.

Fu Rossano, fratello di Paolo Rossi, a raccontare il drammatico aggravarsi delle condizioni dell’ex campione, che poi lo portò alla morte. Qualche giorno prima di morire, era entrato in coma, il tumore si era espanso e le metastasi avevano colpito anche le ossa. “Fino al giorno prima sorrideva anche se aveva perduto la forza di parlare”, aveva detto ricordando il fratello.