Il tumore di Serena Grandi: “La mia vita rovinata dai medici”

La lotta contro il tumore al seno di Serena Grandi, l’attrice ha confidato: “La mia vita rovinata dai medici”.

Senza dubbio è stata una delle attrici più amate a cavallo tra anni Settanta e Ottanta: parliamo di Serena Grandi, che questo pomeriggio torna in televisione, ospite della trasmissione di Canale 5, Verissimo, condotta da Silvia Toffanin. Nel corso della puntata, l’attrice si racconterà a 360 gradi.

(Instagram)

Tanti sono i drammi che hanno attraversato la sua vita: dalla morte del marito Beppe Ercole fino alla lotta contro il tumore al seno e ai guai legali. Quando si parla della sua malattia, l’attrice si arrabbia molto non solo perché pensa a quanto ha sofferto. Manifesta infatti indignazione per come l’avrebbero trattata i medici.

Ti potrebbe interessare anche -> Serena Grandi, il successo e l’amore per Beppe Ercole

L’attrice lanciata nel ruolo di Miranda di Tinto Brass, che sdogana definitivamente la procace Serena Grandi come icona sexy, in un’intervista di qualche tempo fa alla trasmissione ‘I Fatti Vostri’, su Raidue, ha spiegato di come i medici “non si accorsero del carcinoma al seno”.

Ti potrebbe interessare anche -> Serena Grandi, flirt con Gianni Morandi: “Sono stata malissimo”

La malattia di Serena Grandi: la lotta al tumore al seno scoperto in ritardo

(foto pubblico dominio)

Nel corso dell’intervista rilasciata alla trasmissione, condotta all’epoca ancora da Giancarlo Magalli, l’attrice ha spiegato che nel corso di un intervento estetico per sistemare la pancia, “i medici hanno proposto di aggiungere un lifting al seno”. Quando però sono andati ad aprire, si sono resi conto di qualcosa che non andava.

Sottolinea infatti in quell’intervista Serena Grandi che “hanno trovato un carcinoma di 5 centimetri di cui non sapevo nulla”. L’attrice dunque è esplosa e ha accusato apertamente quei medici: “Erano loro che dovevano saperlo e vederlo, non io che faccio l’attrice. Hanno chiuso e poi riaperto, giocando con la mia salute”.

ecco come serena grandi a fatto a perdere 700mila euro

Da qui la scelta di denunciare l’equipe medica che l’ha operata, attraverso i suoi legali. L’attrice sostiene infatti che con esami approfonditi pre-operatori i medici si sarebbero accorti della presenza del carcinoma e avrebbero evitato l’operazione invasiva che invece hanno poi effettuato. Lo sfogo è proseguito anche sui social network, dove l’attrice ha rincarato la dose.