Mattia Villardita, chi è lo Spiderman degli ospedali: ecco perché lo fa

0
282

Si spende spesso, a vuoto, la parola eroe ma nel caso di Mattia Villardita, lo Spider Man degli ospedali, non c’è termine migliore per definirlo. La sua storia

Il giovane ragazzo di Savona è stato ricevuto da Papa Francesco e premiato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Mattia Villardita

Fino alla metà dell’anno 2020 Mattia Villardita era un personaggio conosciuto soprattutto a livello locale. Ed in particolare nella sua Regione di Nascita e di Vita, la Liguria. Ma perché Mattia è considerato un personaggio e perchè è diventato così famoso?

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Mattarella premia l’impegno sociale: conferite 36 onorificenze al Merito

Il motivo è molto bello e molto nobile. Da anni esegue una azione di volontariato piuttosto particolare; quella di fare compagnia e regalare un sorriso ai bambini ricoverati negli ospedali pediatrici di Italia.

Il suo lavoro ha preso il via dall’Istituto Giannina Gaslini, meglio conosciuto come Ospedale Gaslini di Genova, ma ben presto si è diffuso ad altri nosocomi.

A metà del 2020 la popolarità di Mattia ha avuto una impennata grazie a tre eventi, l’udienza da Papa Francesco, il premio ricevuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la partecipazione allo show Tu Si Que Vales.

—>>> Leggi anche: Mattia Villardita, lo Spiderman degli ospedali emoziona a Tu si que vales

In quel conteso lo Spider Man degli ospedali, cosi lo chiamano i suoi piccoli amici ed ammiratori nel popolare e seguitissimo account Instagram, quasi 45.000 followers, ha raccontato la sua storia.

Villardita IG

Mattia Villardita da bambino e fino alla maggiore età è stato spesso un piccolo paziente del Gaslini per un problema che per fortuna con le cure e la crescita ha risolto. “Quando ero ricoverato – rivela commosso – sognavo che Spider Man, il mio eroe preferito, venisse a salutarmi”.

E così da adulto ha deciso di mettere in atto il suo desiderio di bambino. E soprattutto di regalarlo ai piccoli ospiti del Gaslini e di tutti gli ospedali pediatrici che hanno deciso di aprire le porte al suo gesto di volontariato. Mattia cosi vestito da Super Eroe scala le finestre e si presente agli esterrefatti pazienti.

Un progetto al quale negli anni si sono aggiunti altri Super Eroi, in realtà eroi di tutti i giorni che come Mattia vestono le maschere di Superman, Batman e Capitan America per regalare un momento sereno ai piccoli che soffrono.