Soliti Ignoti, addio ai vip e il pubblico esulta: “Finalmente”

Grande novità da questa sera alla trasmissione Soliti Ignoti – Il Ritorno, addio ai vip e il pubblico esulta: “Finalmente”.

Basta con attori, cantanti e compagnia bella: da questa sera, 13 dicembre, cambia la formula del programma di Raiuno Soliti Ignoti – Il Ritorno. La trasmissione condotta da Amadeus ha scelto di tornare al passato o meglio di cambiare stile lasciando intatte le regole del gioco.

L’annuncio arriva direttamente dalla pagina social della trasmissione, ma in realtà la notizia era nota. Da questa sera, arrivano nel programma fortunatissimo, ma che in tante occasioni è stato oggetto anche di critica, persone comuni. Nello specifico, faranno parte del cast del programma solo coppie di familiari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Gigi D’Alessio al centro delle polemiche dopo la notizia della fidanzata

Si legge nell’annuncio via Facebook: “Coniugi, fidanzati, fratelli, genitori e figli, nonni e nipoti cercheranno di abbinare agli otto ‘ignoti’ le relative identità̀, fino a risolvere il gioco finale del ‘parente misterioso’. A stasera”. Insomma, ritorno alla formula passata e più familiare, che a quanto pare non dispiace assolutamente ai telespettatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Gigi D’Alessio ai Soliti Ignoti: non c’è due senza tre per il cantante

Basta vip, torna la gente comune: cambia Soliti Ignoti

Tanti hanno accolto positivamente questa notizia e anzi hanno criticato precedenti scelte fatte dalla trasmissione, in particolare appunto quella di ospitare dei vip e non delle persone comuni come concorrenti. Le accuse sono state diverse ai personaggi famosi che hanno preso parte al programma.

Una utente recrimina: “Finalmente vedremo gente comune… Sembrava una presa in giro!”. Poi ancora: “Non se ne poteva più di questi presunti vip!”. Altri utenti vanno giù anche in maniera pesante ed evidenziano che non solo i personaggi più o meno famosi non conoscevano le regole del gioco, ma sarebbero stati più interessanti a un po’ di pubblicità piuttosto che alla vera beneficenza.

Un commento riassume tutto: “Era ora!!! Ce ne fosse uno che sapesse le regole del gioco. Anche se partecipavano per beneficenza, l’importante era farsi vedere per non finire nell’oblio”. Va detto che comunque anche nelle ultime puntate, da Gigi D’Alessio ad Alessandro Gassman, non si può certo dire che questi vip avessero bisogno di “farsi notare” e che questa critica è un po’ ingenerosa.