Cagliari, una donna viene uccisa con 30 coltellate nel suo letto

Cagliari, un uomo accoltella una donna con 30 coltellate nella camera da letto, i vicini hanno dichiarato che tra i due c’erano liti continue, nonostante tutto la donna aveva denunciato il suo compagno alle autorità.

La donna aveva 50 anni è stata trovata morta dopo le 13 nella sua abitazione in via dlela Musica a Quartu Sant’Elena, nella città sarda, i Carabinieri hanno effettuato gli accertamenti per poi stabilire che Mihaela Kleics era di cittadinanza romena ed è stata uccisa in camera da letto con 30 coltellate.

Cagliari. una donna viene uccisa in camera da letto dal suo compagno con 30 coltellate (Foto dal web)
Cagliari. una donna viene uccisa in camera da letto dal suo compagno con 30 coltellate (Foto dal web)

La sorella della vittima da più di 3 giorni non è riuscita a mettersi in contatto con la donna, proprio per questo motivo ha chiamato i Carabinieri, sul posto sono giunti anche i Vigili del Fuoco del comando provinciale per intervenire aprendo la porta di casa.

Nel momento in cui sono entrati in casa, hanno trovato la donna senza vita, dopo poche ore dal ritrovamento della donna 50enne Mihaela Kleics, il suo compagno Sandro Sarais è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario.

L’uomo è fermo dai Carabinieri all’ospedale Brotzu della metropolitana, dove è stato ricoverato dopo aver tentato il suicidio, cercando di tagliarsi la gola e i polsi.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Femminicidio, donna uccisa a coltellate in una RSA in Alto Adige

Cagliari, un uomo uccide la sua compagna con 30 coltellate nella camera da letto

Il comando dei Carabinieri è riuscito a rintracciare l’uomo tramite le attività informatiche e tramite le celle di telefonia mobile, infatti l’uomo si era nascosto in auto nelle lontane campange di Castiadas proprio nel sud della Sardegna.

Il comandante provinciale dei Carabinieri, Rosario Totaro ha dichiarato di aver cominciato sin da subito le ricerche dell’uomo, gli agenti erano intervenuti per alcuni litigi avvenuti alla coppia, dopo chela donna presentò una denuncia formale.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Noventa Vicentina, giovane donna uccisa nel parcheggio di un’azienda alimentare

Gli stessi agenti vennero chiamati durante le scorse settimane dai coinquilini del palazzo che erano molto preoccupati per le urla, quando i Carabinieri sono giunti sul posto hanno trovato i due litigare dicendosi “ti ammazzo, ti ammazzo” mentre la donna invitava l’uomo ad andare via di casa.

La morte è stata annunciata in tutti i modi, Sabato scorso le forze dell’ordine vennero richiamate dagli inquilini, mentre in passato intervennero dei medici con un’autoambulanza per medicare le ferite subite dalla donna.