Erice, un uomo è morto in casa: ipotesi omicidio con calci e pugni

Erice, un uomo di 37 anni è stato trovato morto nella sua abitazione, era Salvatore Martino, viveva nella contrada Pegno proprio nel territorio trapanese, era in evidenzi condizioni di precariato.

 

L’uomo di 37 anni in passato aveva avuto alcuni problemi di tossicodipendenza, per alcune denunce a suo carico, secondo alcune informazioni preliminari, Salvatore Martino è stato ucciso da una serie di percosse ricevute, gli agenti stanno indagando per omicidio.

Erice, un uomo è stato pestato a morte, ritrovato dai Carabinieri senza vita nella sua abitazione (Foto dal web)
Erice, un uomo è stato pestato a morte, ritrovato dai Carabinieri senza vita nella sua abitazione (Foto dal web)

I Carabinieri di Trapani sono intervenuti sul posto nella serata del 26 Dicembre 2021, il corpo dell’uomo è stato rimosso alle ore 21:00 dopo l’ispezione del medico legale, subito dopo sono stati effettuati ulteriori accertamenti, i quali sono serviti a rilevare qualche indizio in più per proseguire le indagini.

Attualmente si cercano dei colpevoli tra le conoscenze di Salvatore Martino, il quale era giù noto alle forze dell’ordine per alcuni trascorsi con la tossicodipendenza, l’uomo venne arrestato in passato per spaccio di stupefacenti.

Le forze dell’ordine stanno esaminando il cellulare della vittima, il quale è stato preso in custodia dagli agenti nel momento del ritrovamento, questo sarà molto utile per individuare la dinamica e chi potrebbe essere il mandante dell’esecuzione tra calci e pugni.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pestato dallo stalker dell’amica: Cosimo Damiano Bologna è morto

Erice, Salvatore Martino è stato ritrovato morto nella sua abitazione, viveva in condizioni di precarietà

La Procura di Trapani ha disposto l’autopsia per l’uomo, il corpo dell’uomo era irriconoscibile nel momento del ritrovamento, Salvatore Martino è stato vittima di una esecuzione brutale, a quanto pare sembra che ci siano state più persone a pestarlo tra calci e pugni.

Secondo i primi esami e rilievi sembra che l’omicidio potrebbe essere stato commesso dalla criminalità organizzata, al momento non ci sono certezze sulla dinamica dei fatti, alcuni pensano che il movente sia una risoluzione di conti andata in modo sbagliato.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Colonia italiano morto, uomo picchiato dalla polizia: “Lo facciamo a pezzi”

I Carabinieri di Trapani hanno rilevato gli indizi e le tracce sino alle ore 22.30, per poi rimuovere il cadavere, il giallo è ancora irrisolto e sembra ci sia una nube di mistero su chi sia stato il mandante della brutale esecuzione ai danni di Salvatore Martino.

Attualmente le forze dell’ordine stanno cercando di capire chi ha avuto contatti diretti con l’uomo ex tossicodipendente e perché ci sia stata l’aggressione organizzata ai danni del povero 37enne Salvatore Martino in condizioni precarie.