Usa, vietati TikTok e WeChat dal 20 settembre: “Pericolo per la nazione”

0
70

Usa, vietati TikToc e WeChat dal 20 settembre. Lo stabilito il Dipartimento Commercio secondo il quale sono un pericolo per la sicurezza nazionale

Usa vietati TikToc e WeChat
TicTok (Getty Images)

Dal 20 settembre chi si troverà in territorio americano non potrà scaricare le app TikTok e WeChat, di proprietà cinese e molto diffusa tra gli adolescenti. Lo ha stabilito il Dipartimento Commercio Usa che in una nota fa sapere che questo provvedimento va in difesa degli americani perché le due app mettono in pericolo la sicurezza nazionale.

Il segretario del Dipartimento Wilbur Ross ha detto che questa scelta dimostra che il presidente Trump farà di tutto per difendere gli americani dal Partito comunista cinese. Infatti questa scelta è una vittoria per il presidente che tra due mesi si giocherà la rielezione.

Da tempo Trump si è scagliato contro queste due app sostenendo che si trattano di cavalli di Troia, strumenti nelle mani del governo di Pechino che puntano allo spionaggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cina, fuga da un laboratorio di Lanzhou del batterio della brucellosi: 3245 malati

Usa, vietati TikTok e WeChat, vittoria di Trump

La decisione di oggi, infatti, è arrivata dopo gli ordini esecutivi firmati dal presidente il mese scorso.

Raccogliendo attività di rete, geolocalizzazioni e dati degli utenti, attraverso entrambe le app – le cui minacce sono simili ma non uguali, scrive il Dipartimento – questi informazioni potrebbero finire ai servizi segreti e dunque minacciare la sicurezza americana.

Continua dunque questa “seconda guerra fredda” come molti osservatori e politologi l’hanno definita che ha la sviluppo delle tecnologie come arma principale, soprattutto da parte di Pechino che negli ultimi decenni in questo settore ha forse superato gli Stati Uniti. Da quando hanno Trump alla Casa Bianca questo nuovo conflitto non armato si è acutizzato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Delitto di Cogne, avvocato Taormina ottiene pignoramento della villetta

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here