Vaccini, quando l’avremo tutti? Lo calcola un’app e dà un giorno

0
199

Vaccini, quando l’avremo tutti? Grazie all’associazione OnData per Repubblica è possibile sapere il giorno in base all’andamento di oggi

Vaccini

È possibile calcolare quando saremo tutti vaccinati in Italia seguendo l’andamento attuale della campagna vaccinale. Secondo i dati elaborati dall’associazione onData per Repubblica Digitale il 30 dicembre 2023 avremo tutti la somministrazione del vaccino anti-Covid.

Vaccini per tutti è un’app sperimentale non ufficiale che in base ai dati forniti sull’andamento della campagna stima il giorno in tutti possono affermare di essere stati vaccinati.

Ad oggi, 2 febbraio 2021, per raggiunge il 70% dei vaccinati l’app indica il penultimo giorno del 2023. Le dosi somministrate sono 2.029.931 e per raggiungere quella percentuale con due dosi a testa ne mancano 81.468.152.

Negli ultimi sette giorni il ritmo delle somministrazioni è stato di 76.799 al giorno. Se ad esempio volessimo vaccinare tutta la popolazione prima del prossimo autunno, quindi settembre 2021, le somministrazioni da effettuare in un giorno sarebbero pari circa a 340.391.

POTREBBE INTERESSSARTI ANCHE >>> Catturato Salvatore Carfora, responsabile della morte di Sonia di Maggio

Vaccini, Campania sempre prima nella campagna

Ricordiamo che per vaccinare una persona bisogna somministrare due dosi. Attualmente le persone che hanno ricevuto due dosi sono 683.478 quindi c’è una media di 72.916 al giorno. La copertura ora raggiunta è dell’1,6% dell’obiettivo.

La Campania resta la regione dove la vaccinazione corre più velocemente. Secondo il report aggiornato alle ore 8.00 di oggi, la regione ha somministrato il 100% delle dosi ricevute, anzi, anche di più.

Sul report si legge che sono state somministrate il 100,6% delle dosi consegnate. Può sembrare strano ma è così e di anomalo in realtà non c’è nulla. La Campania ha sfruttato anche la sesta dose della fiala di Pfizer che ufficialmente ne contiene cinque.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa, Ocasio-Cortez rivela: “Sono sopravvissuta a una violenza sessuale”

In questa speciale classifica al secondo posto ci sono le Marche che hanno coperto per il 98% mentre l’Umbria è al 96,7%. Ultima in classifica con il 70,1% di copertura è la Liguria.