Ricky Tognazzi contro Chi l’ha visto? I social lo attaccano

0
576

Il regista di Svegliati amore mio, Ricky Tognazzi contro Chi l’ha visto? per il caso Denise Pipitone, i social lo attaccano.

(screenshot video)

Il caso della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara Del Vallo, nel 2004 torna a riempire le pagine dei giornali, i siti web e in generale interessa il dibattito sui social network, in tutte le sue forme. Questo perché ci sarebbe una giovane russa, Olesya Rostova, che sostiene di essere stata rapita da bambina e portata in un campo rom.

Leggi anche –> Chi l’ha visto, Denise Pipitone potrebbe essere in Russia

Non ci sarebbe nulla di strano e non dovrebbe comunque interessare la famiglia di Denise Pipitone, se non fosse che la ragazza assomiglia tantissimo a Piera Maggio, mamma della bimba scomparsa 17 anni fa circa nel trapanese. Così, la trasmissione Chi l’ha visto? torna a interessarsi del caso, ma succede che Ricky Tognazzi, regista di Svegliati amore mio, in onda sulla concorrente Canale 5 sia molto polemico sulla vicenda.

Leggi anche –> Denise Pipitone e Olesya Rostova: spuntano nuovi dettagli

Le parole di Ricky Tognazzi e la replica dei fan di ‘Chi l’ha visto?’

Olesya Rostova è davvero Denise Pipitone? (screenshot video)

Citando un utente di Twitter, il quale sottolineava che il ‘ritrovamento’ di Denise Pipitone è un bluff e invitava a “evitare di guardare Chi l’ha visto”, Ricky Tognazzi rilancia il messaggio e ci mette il carico: “Cosa non si farebbe per un punto di share in più”. Parole pesanti, inserite senza dubbio in quella che è la battaglia per lo share del mercoledì sera in prime time. Battaglia che a onor di cronaca forse la fiction di Canale 5 dovrebbe pensare a fare contro la Nazionale di calcio in campo su Raiuno.

Fatto sta che quelle parole pesano come macigni e i fan della trasmissione condotta da Federica Sciarelli non la prendono benissimo. Così Ricky Tognazzi finisce nell’occhio del ciclone: “La Sciarelli è una grande giornalista e una persona perbene, “Chi l’ha visto?” è seguitissimo, non ha bisogno di mezzucci per fare audience. Un po’ di rispetto, grazie”, uno dei tanti commenti apparsi sul profilo Instagram del noto regista. Non è un caso isolato, in decine e decine in pochi minuti attaccano il figlio d’arte per quanto affermato.