Usa, sparatoria in un deposito FedEx di Indianapolis: “Numerose vittime”

0
167

Una sparatoria a Indianapolis ha causato la morte di numerose persone: il fatto è accaduto nella notte in un deposito della FedEx, nei pressi dell’aeroporto internazionale. L’uomo che ha aperto il fuoco si sarebbe tolto la vita.

indianapolis, sparatoria in un deposito fedex
Credit: Justin Sullivan/Getty Images

Notte di paura a Indianapolis, capoluogo della contea di Marion e capitale dello Stato dell’Indiana, negli Stati Uniti. Durante la notte, come reso noto da Cbs News, numerose persone sono state uccise da colpi di arma da fuoco in seguito a una sparatoria in una struttura della FedEX, situtata a sud-ovest della città nei pressi dell’aeroporto internazionale, nella 8951 Mirabel Road. Diversi anche i feriti, trasportati d’urgenza in diversi ospedali locali.

Ti potrebbe interessare anche -> Sparatoria a Boulder, un uomo uccide 6 persone in un market

Indianapolis, sparatoria in una struttura della FedEx: le dichiarazioni della polizia

Sul numero di vittime e feriti le informazioni non sono ancora chiare: il tragico bilancio deve ancora essere confermato. La polizia avrebbe al momento parlato di “numerosi morti” senza fornire ulteriori dettagli. Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine intervenute sul luogo della sparatoria, l’uomo che ha aperto il fuoco all’interno della struttura della FedEx si sarebbe tolto la vita. “Non riteniamo che ci sia ancora una minaccia attiva per la comunità”, avrebbero riferito gli agenti.

Ti potrebbe interessare anche -> Usa, slitta la decisione sul vaccino Johnson & Johnson: ulteriore ritardo nelle consegne in Europa

Subito dopo la sparatoria la principale autostrada vicina, la I-70, è stata chiusa in entrambe le direzioni tra la I-465 e la Ronald Reagan Parkway per consentire alle forze dell’ordine di operare. Il sergente della polizia di stato dell’Indiana, John Perrine, ha chiesto “di cercare percorsi alternativi”. La FedEx Corporation, società di trasporto specializzata in spedizioni espresse con servizi overnight di posta, ha riferito di essere a conoscenza della sparatoria. “Stiamo lavorando per raccogliere maggiori informazioni e stiamo collaborando con le autorità investigative”, ha detto alla Cnn il portavoce dell’azienda, Jim Masilak.