L’Eredità, la parola della ghigliottina fa arrabbiare i fan

0
193

L’Eredità, Luciano Pampinella il civitavecchiese è diventato il campione dello show condotto su Rai1 da Flavio Insinna, durante la puntata il concorrente è arrivato alla Ghigliottina, purtroppo il concorrente ha perso tutto il montepremi accumulato.

L'Eredità, l'ultima parola nella Ghigliottina ha fatto infuriare i fan (RaiPlay)
L’Eredità, l’ultima parola nella Ghigliottina ha fatto infuriare i fan (RaiPlay)

Comunque è rimasto campione, guadagnando il diritto a partecipare alla puntata di domani che andrà in onda alle ore 18.45. Al termine della puntata, i fan sono andati su tutte le furie dopo aver scoperto la parola della Ghigliottina nella puntata andata in onda ieri sera.

Infatti il concorrente Luciano Pampinella era riuscito ad arrivare alla fase finale con un montepremi di 210.000 euro. Le parole a disposizione erano ”parlare, cristallo, piano, fermi e lavoro.

Dopo alcuni dimezzamenti, il concorrente stava giocando per 26.250 euro, ad un certo punto parte il countdown, dove alla fine del jingle, Luciano sceglie come parola “Duro”, collegandola al “duro lavoro”.

Purtroppo la risposta è sbagliata, Flavio Insinna ha spiegato che la parola esatta era “sicurezza”, come ad esempio parlare in sicurezza, cristallo di sicurezza, piano di sicurezza, fermi di sicurezza e lavoro in sicurezza.

Purtroppo i fan non sono rimasti soddisfatti della parola di ieri sera, su Twitter ci sono stati divesi commenti che accusavano la produzione del programma di essersi inventati l’associazione alla parola.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: L’Eredità: Beatrice Iorio, la nuova campionessa conquista il pubblico

L’Eredità, i fan accusano la produzione di aver creato una ghigliottina impossibile

Molti hanno posto la lente d’ingrandimento anche sui fermi di sicurezza e il cristallo di sicurezza, altri cercano di sdrammatizzare cercando di ironizzare sulla produzione, definendoli dei veri risparmiatori.

Lo stesso episodio è accaduto l’anno scorso durante la puntata del 15 Febbraio 2020, infatti Vittorio Feltri si sfogò dopo aver assistito all’ennesima conclusione insensata della parola finale.

Infatti per il giornalista la ghigliottina è stata un grande imbroglio, ha accusato la produzione e l’ideatore dei quesiti di essere una persona “ubriaca”.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Arrestato Marco Eletti, scrittore ex concorrente Eredità: ha ucciso il padre

Alcuni hanno appoggiato l’opinione del giornalista su Twitter, affermando che le farfalle al salmone erano un piatto in voga negli anni Ottanta, ma tutte le altre parole non avevano una reale pertinenza con il tema.

Alcuni accusarono la produzione di aver creato dei collegamenti al limite del cervellotico, senza alcun senso, la campionessa al tempo era Chiara. Per colpa dei quesiti macchinosi perse 230.000 euro, le parole misteriose erano “albero, farina, stomaco, salmone e azzurre”, la concorrente arrivò alla conclusione della serata dichiarando la parola “rose” ma purtroppo la risposta esatta era la parola “farfalle”.