Premier Draghi: “Dalla seconda metà di maggio pass per i viaggi in Italia”

0
170

In attesa del Green pass europeo il Premier Mario Draghi ha annunciato che dalla seconda metà di maggio sarà in vigore quello per i viaggi in Italia

Il Premier Mario Draghi

“Dobbiamo offrire regole chiare, semplici per garantire che i turisti possano venire da noi in sicurezza. A partire dalla seconda metà di giugno sarà pronto il Green pass europeo. Nell’attesa il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale che entrerà in vigore dalla seconda metà di maggio“. Così il Premier Mario Draghi introducendo le conclusioni del G20 del Turismo. “Il mondo vuole viaggiare in Italia, la pandemia ci ha costretto a chiuderci ma l’Italia è pronta a ridare il Benvenuto al Mondo. Il turismo riemergerà più forte”, ha assicurato il Premier. Ma come lo si otterrà il green pass nazionale? Basterà l’attestato di avvenuta vaccinazione, con entrambe le dosi e solo con i vaccini autorizzati dall’Ema, oppure il certificato di guarigione o un tampone antigenico o molecolare con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti l’arrivo in Italia.

LEGGI ANCHE –> “Mio fratello è morto di Covid”, il dramma dell’attrice e influencer

La ripartenza dei viaggi è cruciale per la ripresa globale: è quanto viene sottolineato anche nella bozza del documento del summit dei Ministri del Turismo del G20 sotto la presidenza italiana. Linee guida in 7 aree chiave, mobilità sicura e inclusività per invertire il trend: il turismo, infatti, continua a essere uno dei settori più colpiti dalla pandemia, con arrivi internazionali in calo del 73% a livello globale nel 2020 e impatti senza precedenti sui gruppi vulnerabili e piccole e medie imprese. Persi quasi 62 milioni di posti di lavoro, un calo del 18.5%, con una prospettiva che rimane incerta.

Premier Draghi: “Da maggio pass per i viaggi in Italia”. Garavaglia: “Turismo banco di prova, una volta debellata la pandemia”

“Il settore del turismo inquadra la quota maggiore di donne e giovani, soprattutto al Sud, la ripartenza del settore aiuterà queste categorie. Ora aiutare le imprese a riprendere a fatturare più che dare sostegni”. Così il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, dopo il summit dei Ministri del Turismo del G20. “Non bisogna perdere tempo, il turismo è la chiave di volta per una crescita equilibrata, sarà il banco di prova, una volta sconfitta la pandemia”, ha puntualizzato il titolare del dicastero del Turismo.

LEGGI ANCHE –> Divieto agli australiani il ritorno dall’India: sono in 8000 bloccati fuori dal paese

Inoltre Garavaglia si è detto “fiducioso” sulla revisione delle regole del coprifuoco mentre l’obiettivo è tornare ai livelli del 2019 il prima possibile.