Stop quarantena per chi rientra in Italia da Paesi Ue dal 16 maggio

0
167

Da domenica 16 maggio per gli arrivi in Italia dai Paesi europei non sarà più necessario sottoporsi alla quarantena. Il ministro Speranza proroga le misure restrittive per gli arrivi dal Brasile.

VARESE, ITALY – DECEMBER 17: Airplanes are seen at the Malpensa Airport on December 17, 2020 in Varese, Italy. Milano Malpensa Cargo is the first Italian airport for goods transported, with a market share of around 55%. It covers an area of approximately 500,000 square meters and is located in the south-western part of the Milan Malpensa airport. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Niente quarantena per chi arriverà in Italia dai Paesi Ue e da quelli che rientrano dall’area Schengen: tra questi anche Gran Bretagna e Israele. Sarà sufficiente il doppio tampone negativo, effettuato entro 48h dall’arrivo, il secondo dovrà essere ripetuto in Italia. Si bypasserà in questo modo il sistema di quarantena fino ad oggi in atto. A firmare il provvedimento è stato firmato dal ministro della salute Roberto Speranza – prorogate inoltre le misure rivolte ai voli dal Brasile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Eurispes, psicofarmaci per 1 italiano su 5: “E’ colpa del Covid”

Il ministro della salute ha inoltre lanciati una nuova ordinanza per irrobustire il circuito dei voli Covid tested che avranno luogo anche negli aeroporti di Napoli, Venezia, oltre quelli di Roma e Milano. I voli riguarderanno gli arrivi dagli Stati Uniti, Canada, Giappone ed Emirati Arabi Uniti. “Una scelta attesa da tempo e che, nella sostanza, anticipa di fatto il lasciapassare europeo” ha dichiarato in merito alle misure il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, commentando le scelte del ministro della salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19: l’India devastata spaventa i vicini: emergenza in Nepal

Nella giornata di ieri i contagi in Italia sono stati 8.082 con 201 decessi. L’Italia si tinge di giallo, rimane in dubbio la Valle d’Aosta. Fino ad oggi nella penisola sono state vaccinate 8.079.257 cittadini, il 13,55% – quasi il 30% della popolazione ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino. Dal 17 maggio diverse regioni apriranno le prenotazioni per gli over 40 (fino ai nati nel 1981), l’obiettivo è quello di iniziare a vaccinare entro l’estate anche le fasce d’età più giovani. Il commissario Figliuolo ha inoltre annunciato che a giugno si dovrà puntare a vaccinare all’interno delle aziende e le altre fasce d’età.