Tragedia sfiorata a Fiumicino: pescatore salvato dall’attacco di uno squalo

0
831

Un pescatore sportivo di Roma ha rischiato di morire inghiottito da uno squalo, che lo ha attaccato mentre pescava sul tratto di mare che costeggia Fiumicino. “Ho visto la morte in faccia”, ha poi raccontato a Il Messaggero.

fiumicino, pescatore salvato dall'attacco di uno squalo
Credit: Pixabay

Nel corso della mattinata di ieri, venerdì 21 maggio, lungo il litorale di Fiumicino, un pescatore romano di 49 anni se l’è vista davvero brutta. Alessandro Sanna, questo il suo nome, era intento a trascorrere una giornata di pesca quando improvvisamente la sua piccola imbarcazione ha iniziato a ondeggiare pericolosamente, fino al momento in cui ha iniziato a imbarcare acqua.

Solo in quell’istante il pescatore si è accorto di avere uno squalo intorno, probabilmente attratto da un pesce che aveva appena abboccato all’esca. Prima che la piccola barca si capovolgesse a causa di un colpo di coda, è fortunatamente arrivato in soccorso il comandante di peschereccio-cabinato Diana di Ostia, Manuel Tortolano, che accortosi del pericolo imminente ha trascinato subito l’uomo, salvandogli la vita.

Ti potrebbe interessare anche -> Usa: squalo si avvicina ai bagnanti, la Guardia Costiera apre il fuoco

Lo spavento del pescatore scampato all’attacco di uno squalo a Fiumicino

Alessandro Sanna ha ripercorso quegli attimi di terrore in un’intervista a Il Messaggero. Arrivato in mare da Fiumara Grande, mai si sarebbe aspettato di rischiare la pelle durante la mattinata di pesca. “Ho visto la morte in faccia – ha raccontato – è accaduto tutto all’improvviso”. Il pescatore ha spiegato di essere rimasto pietrificato nel momento in cui ha visto emergere quella “pinna inconfondibile” attorno alla sua imbarcazione.

“Per fortuna la mia difficoltà è stata notata dal motopesca condotto da Manuel Tortolano“, ha ammesso, sottolineando di essere subito riuscito salire a bordo del Diana grazie a uno “strattone energico” e anche alla collaborazione di un altro pescatore sportivo, Alessandro Lupino, intervenuto con un gommone per aiutare.

Ti potrebbe interessare anche -> Roma, cinghiali affamati rubano la spesa a una donna – VIDEO

Come raccontato dal comandante del peschereccio-cabinato Tortolano, in quel tratto di mare di Fiumicino è inusuale imbattersi in uno squalo. “Quando ho scorto la sagoma del predatore, lunga circa 5 metri, – ha detto al quotidiano romano – mi sono veramente impressionato ma non ho esitato a tirare a bordo quell’uomo”.