Denise Pipitone, la ragazza in Brasile non è lei: la notizia falsa

0
195

Denise Pipitone, la ragazza segnalata in Brasile si rivela non essere la figlia di Piera Maggio, infatti le ultime notizie circa la ragazza si sono rivelate false.

Denise Pipitone, spunta una nuova pista in Ecuador, si tratta di una ragazza brasiliana (Screenshot)
Denise Pipitone, spunta una nuova pista in Ecuador, si tratta di una ragazza brasiliana (Screenshot)

Proprio dai social network è arrivata la notizia di una nuova segnalazione su Denise Pipitone, la notizia individuava una ragazza in Ecuador che somigliava alla figlia di Piera Maggio.

La redazione di Chi l’ha visto è riuscita a mettersi in contatto con la ragazza brasiliana, durante la puntata del 26 Maggio 2021, la conduttrice Federica Sciarelli ha mandato in onda una intervista telefonica.

Da questa telefonata si è capito che la ragazza in Ecuador non è la figlia di Piera Maggio, il suo vero nome è Maria Grazia, da sempre ha vissuto in Gioiania, in Brasile e non ha mai conosciuto la vicenda italiana.

La ragazza ha 29 anni, ha dichiarato di non essere mai stata la figlia di Piera Maggio, non è mai stata in Italia, purtroppo c’è una lieve somiglianza con la piccola scomparsa.

La mamma Piera Maggio non si batte d’animo, e proprio a Chi l’ha Visto il programma su Rai3 ha dichiarato di continuare a cercare sua figlia giorno dopo giorno.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Denise Pipitone: nuova pista Ecuador, indagati e segnalazioni anonime

Denise Pipitone, la speranza e la continua ricerca della segnalazione che la porti a casa

Piera Maggio dopo 17 anni di incessanti ricerche non si è mai sbilanciata sulle segnalazioni e sulle dichiarazioni ai danni degli accusati, ha dichiarato di continuare con il silenzio, ma aspetta gli eventi per proferire parola in maniera più frequente.

Durante il corso della trasmissione, la conduttrice Federica Sciarelli è riuscita a risolvere il mister di un’automobile bruciata dinanzi al magazzino dove venne portata la piccola bambina scomparsa.

Tramite alcune segnalazioni, la conduttrice è riuscita ad informare il pubblico che la macchina era lì dal 2017, circa 3 anni dopo la scomparsa della piccola da Mazara del Vallo, a quanto pare non avrebbe nessun collegamento con il caso.

Spunta anche l’intercettazione tra Jessica Pulizzi e il suo ex fidanzato, dove la donna gli chiede se aveva ammazzato la piccola. L’11 Dicembre del 2004, la figlia di Piera Maggio era stata rapita da oltre 100 giorni, Jessica è stata intercettata tramite una cimice sul suo scooter che ha registrato una conversazione con l’ex fidanzato Fabrizio.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Denise Pipitone, la nuova pista conduce in Ecuador: segnalata ragazza somigliante a Piera Maggio

La donna è passata a prenderlo per dirigersi in campagna, dove il suo ragazzo le chiederà se aveva ammazzato la bambina. Jessica è la figlia di Anna Corona, è stata subito indagata con Beppe Della Chiave.

Dopo le intercettazioni la ragazza ha dichiarato che il suo ex fidanzato si stava riferendo ad una gallina e non alla piccola scomparsa, l’ex ha dichiarato ai giudici che avrebbe dovuto dare una mano alla sua ex ragazza per riuscire a fare qualcosa di brutto ai danni di Piera Maggio.

Durante quella mattina, l’ex ha dichiarato di averle chiesto se era tutto nella norma, e se aveva qualcosa da dirgli riguardo le voci che si erano sparse per tutto il paese. La ragazza ha sempre risposto in maniera evasiva, in questo modo ha sempre alimentato la convinzione che fosse stata lei a compiere l’atto di far scomparire la piccola.