Vite al Limite: che fine ha fatto Aaron Washer dopo il reality

0
151

I protagonisti della trasmissione Vite al Limite: che fine ha fatto Aaron Washer dopo il reality show, cosa è cambiato?

(Facebook)

Quella che doveva essere una miniserie in cinque parti che coinvolgeva quattro persone morbosamente obese è diventata una serie di successo composta da otto stagioni. ‘Vite al limite’ è infatti un reality show famoso per mostrare le storie strazianti di individui e la loro stimolante battaglia contro la loro dipendenza dal cibo, al fine di vivere una vita lunga e sana, il tutto col sostegno del Dr. Younan Nowzaradan.

Leggi anche –> Lisa Fleming di Vite al limite è morta: ma le repliche vanno in onda

Una delle vicende raccontate nella settima stagione è quella di Aaron Washer. Dalla morte di sua madre, Aaron ha vissuto a casa per prendersi cura del padre anziano. Ma a causa della sua dipendenza dal cibo, Aaron deve invece fare molto affidamento sull’aiuto di suo padre. Ma adesso è questione di vita o di morte: non poteva camminare senza il supporto di un bastone e il suo esercizio era limitato a passeggiate in cucina e in bagno.

Leggi anche –> Vite al Limite: Brianne Dias, ecco com’è oggi la star del reality

Come sta adesso Aaron Washer di Vite al Limite

Durante il suo episodio, Aaron ha ammesso che la sua vita è stata “pura tortura perché soffro così tanto”. Quando ha parlato di suo padre, Eugene, ha detto: “Mi dispiace che devo far fare tutto a mio padre di 76 anni per me. Temo che a un certo punto sarà troppo per mio padre”. Stanco di sentirsi un peso e alla disperata ricerca di un cambiamento, Aaron è andato dal Dr. Now e ha cercato aiuto medico per iniziare il suo percorso di perdita di peso. Con il costante supporto di suo padre, Aaron è stato in grado di attenersi alla dieta e ai piani di esercizio che gli sono stati dati, il che lo ha portato a perdere molto peso da solo e ad ottenere l’approvazione per l’intervento chirurgico per la perdita di peso.

Nel giro di qualche tempo, l’uomo è passato da 325 kg a circa 180 kg come peso finale. Il giovane uomo ha spiegato: “Mi sento davvero incoraggiato e fiducioso in questo momento rispetto a quanto sto bene. Ero un bambino l’ultima volta che ero sotto i 200 kg, quindi essere praticamente lì è emozionante. E non vedo l’ora di continuare a fare ulteriori progressi e di vedere tutte le cose che sarò in grado di fare una volta raggiunto il mio peso forma”. Poco dopo la fine del reality, suo padre Eugene fu ricoverato in ospedale con una terribile infezione al piede e nel giro di due settimane morì. Ma comunque le cose per lui vanno bene. Nel dicembre dello scorso anno, ha pubblicato una foto di aggiornamento e ha detto che, sebbene sia stato un anno difficile per lui, ha comunque mantenuto la sua sana routine e il suo atteggiamento positivo.