Caterina Valente, chi è la cantante di Bongo cha cha cha

0
342

Caterina Valente ha portato Bongo cha cha cha in Italia molti anni fa ed ora è riesploso: chi è e perché è tornato il successo improvviso

Caterina Valente
Caterina Valente nel 1963 (Getty Images)

Una nuova età dell’oro per Caterina Valente che grazie al remix di Bongo cha cha cha che sta spopolando sui social, nelle storie Instagram e su TikTok facendo rivivere i ritmi provenienti dal Sudamerica come fece già decenni fa. La Valente, infatti, è stata un antesignana dei suoni latini che ogni estate spopolano nelle radio e sugli smartphone.

Era il 1959 quando la cantante aveva portato in Italia questa musica ben diversa dalla tradizione, era nuova e dunque strana per i nostri nonni che fino a qualche anno prima avevano seguito per radio le prime edizioni del Festival di Sanremo. Se oggi il brano è tornato in auge è grazie ai Goodboys che hanno lavorato il pezzo, remixandolo, facendolo riscoprire ai giovani che lo ballando in questi giorni che passeranno alla storia come i più caldi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> The Walking Dead 11 arriverà su Disney+: la data di uscita

Caterina Valente, com’è rinata la canzone

Caterina Valente (screen YouTube)

Un omaggio alla Valente e alla canzone che è stata inserita nell’ultimo film di Spider Man che poi ha avuto un’incredibile quanto vastissima diffusione grazie ai social. Il brano è primo nella classifica viral di Spotify ed è stato ripreso da personaggi famosi, da Giulia De Lellis a Federica Pellegrini che l’ha ballata sotto la doccia con i colleghi nuotatori Geremia Freri e Giacomo Carini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Per Ferragosto chiuse alcune spiagge: quali sono e perché

Caterina Valente è l’esempio di una delle prime artiste cosmopolite del Novecento. Nata a Parigi da genitori musicisti italiani, ha mosso i primi passi danzando al teatro. Classe 1931, il primo disco è Istanbul datato 1954 quando aveva 24 anni. L’ultimo album, Girltalk, è del 2001, poi il ritiro a vita privata vivendo tra gli Stati Uniti e la Svizzera.