Erika Pagliaro morta a 23 anni, le accuse dei no vax: “Ecco la causa…”

0
539

Erika Pagliaro, la ragazza è morta all’età di 23 anni aveva una grave infezione, i no vax hanno dato subito la colpa al vaccino, mentre altri accusano una zecca.

Erika Pagliaro, morta la ragazza di 23 anni a causa di una infezione acuta (Foto dal web)
Erika Pagliaro, morta la ragazza di 23 anni a causa di una infezione acuta (Foto dal web)

Purtroppo la ragazza 23enne originaria di San Cataldo non è riuscita a farcela, nonostante è stata intubata al Policlinico di Palermo, per poi essere trasferita dall’ospedale Sant’Elia.

Inizialmente la ragazza accusava febbre e soffusioni emorragiche cutanee causate da dalla coagulazione intravascolare disseminata, la ragazza aveva ricevuto la seconda dose del vaccino anti-Covid lo scorso Maggio.

I medici hanno escluso a priori qualsiasi collegamento con il vaccino anti-Covid, secondo gli operatori sanitari l’infezione è stata causata da una ricketsiosi ovvero l’infezione causata da una puntura di zecca, oppure da una sepsi meningococcica. Questo non è bastato a fermare le decine di commenti dei no vax che vedono una correlazione col.vaccino.

Lo shock e il dolore per la perdita improvvisa della ragazza 23enne si sono diffusi sui social, i quali hanno riempito il suo profilo di auguri e condoglianze, altri invece dubitano sulle cause della morte, accusando il vaccino e gli effetti collaterali avuti sulla ragazza.

La giovane di 23 anni era molto amata dalla comunità di nissena, proprio perché il suo sorriso e la sua allegria erano un toccasana per tutti coloro che la conoscevano.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Morta Nicoletta Orsomando, una delle “Signorine Buonasera”

Erika Pagliaro, la giovane era una gioia per il cuore e gli occhi di tutti muore all’età di 23 anni

La giovane è stata ricoverata al Policlinico di Palermo per causa di una Coagulazione Intravascolare Disseminata, la quale è stata scatenata da una infezione iperacuta.

La 23enne lavorava presso una casa di riposo, gli anziani la amavano per la sua dolcezza e allegria, aveva sempre un carezza e un sorriso pronto soprattutto per loro.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Addio a Sonia Tallevi: la cantante è morta dopo una lunga malattia

L’operatrice era molto professionale, piena di gioia e nonostante la giovane età era all’altezza del suo lavoro, tutti gli anziani del centro la ricordano come una ragazza che riusciva a trasmettere tutta la sua gioia ai suoi pazienti.

In molti suoi social hanno riempito il suo profilo di amore e affetto, dichiarando che una piccola stella di 23 anni si è spenta sulla terra per accendersi in cielo, lasciando un grande vuoto nella sua famiglia.