Oney Tapia, il campione paralimpico sposato? Le figlie lo hanno aiutato

0
342

La vita privata di Oney Tapia, il campione paralimpico sposato e papà: le figlie lo hanno aiutato, la sua confessione.

Oney Tapia con la deputata e atleta paralimpica Giusy Versace (Instagram)

Un incidente sul lavoro nel 2011 ha cambiato per sempre la sua vita, ma lui – come scrive anche nella sua autobiografia – è stato “più forte del buio”. Parte oggi 30 agosto l’avventura paralimpica di Oney Tapia, discobolo e pesista azzurro nato a L’Avana, ma in Italia dal 2002, per inseguire i suoi sogni. Sogni sportivi, prima nel mondo del baseball poi a partire dal 2009 nel rugby. Sogni spezzati da un drammatico incidente.

Ti potrebbe interessare anche -> Oney Tapia, il dramma dell’atleta: “Così sono diventato cieco”

Oney Tapia, infatti, per sbarcare il lunario oltre a giocare a baseball e rugby, fa il giardiniere e nel 2011 arriva appunto l’incidente: un grosso ramo lo colpisce in pieno volto e lui perde la vista. L’atleta non demorde e si rimette lentamente in gioco: sceglie l’attività paralimpica, prima negli sport di squadra quindi nell’atletica. Qui si toglie le prime grandi soddisfazioni a livello nazionale: ottiene il record italiano nel lancio del disco.

Ti potrebbe interessare anche -> Oney Tapia: la star dell’atletica, chi è il discobolo azzurro

Il campione paralimpico Oney Tapia e la sua storia: “Grazie alle mie figlie…”

Oney Tapia con due giovanissime atlete (Instagram)

Poi arrivano i successi a livello internazionale: la medaglia olimpica d’argento sempre nel lancio del disco, quindi il doppio oro nel peso e nel disco, in quest’ultima specialità con record del mondo, agli europei 2019, un argento mondiale nel disco sempre nel 2019, tutti nella categoria F11, in cui competono i non vedenti. Nel frattempo, viene selezionato per partecipare nel 2017 a Ballando con le Stelle, in coppia con la sua maestra, Veera Kinnunen. I due vincono il talent show e questo regala nuova fama all’atleta di origine cubana.

L’anno dopo la sua vittoria al programma televisivo di Raiuno, esce la sua autobiografia, dal titolo eloquente: “Più forte del buio. Niente può fermare i sogni”. I sogni di Oney Tapia, dunque, non solo non si fermano ma trovano nuova linfa nella voglia di andare avanti. Al suo fianco, la famiglia. Su cui è estremamente riservato. In un’intervista televisiva a ‘Oggi è un altro giorno’, ha rivelato: “La prima cosa che mi ha dato lo stimolo per andare avanti è stata la mia famiglia, le mie figlie, i miei amici… il loro amore mi ha dato gli stimoli per risalire”. Le sue figlie sono state anche il primo pensiero dopo quel drammatico incidente. 10 anni dopo, Oney Tapia sogna nuove medaglie olimpiche: la missione inizia oggi.