Morto Roger Hunt: fece grandi il Liverpool e l’Inghilterra

0
365

Un nuovo lutto nel team dell’Inghilterra campione del mondo 1966, morto Roger Hunt: fece grandi il Liverpool.

(Michael Steele/Getty Images)

Appena qualche giorno fa, vi abbiamo dato notizia della morte di Jimmy Greaves, vincitore della Coppa del Mondo con l’Inghilterra nel 1966 e uno dei marcatori più prolifici nella storia del calcio inglese. Adesso il mondo del calcio inglese piange la scomparsa di un altro grande campione, che ha fatto la storia di questo sport, peraltro rivelandosi come tra i cannonieri più forti di sempre in nazionale.

LEGGI ANCHE –> Milan e Tottenham piangono il loro campione: “Amato da chi ama il calcio”

Se ne sono andati insieme, a distanza di qualche giorno, infatti Jimmy Greaves e Roger Hunt, compagni di squadra in Nazionale e rivali in campionato. Se il primo è stato bandiera del Tottenham, il secondo, scomparso nelle scorse ore, ha portato in pochi anni il Liverpool dalla seconda divisione alla vittoria di due scudetti, una coppa d’Inghilterra e ben tre Charity Shield, vinte peraltro consecutivamente.

LEGGI ANCHE –> Pelè gravissimo dopo l’operazione: come sta il campione

Chi era Roger Hunt, un altro campione inglese è morto in queste ore

(William Milsom/Evening Standard/Hulton Archive/Getty Images)

Il mondo del calcio inglese piange dunque una delle sue icone, sempre troppo poco riconosciute. Roger Hunt, membro della squadra inglese della Coppa del Mondo 1966 e vincitore di due titoli di prima divisione con il Liverpool, è morto oggi all’età di 83 anni. Ha giocato in tutte e sei le partite delle finali del 1966 e ha segnato tre gol. Ha fatto coppia con Geoff Hurst nella finale contro la Germania Ovest ed è stato il giocatore più vicino alla palla quando Hurst segnò il famigerato gol fantasma.

“Pensavo che fosse oltre il limite”, ha detto una volta Hunt. Di fatto il calciatore non ammise mai che quella palla in realtà non aveva mai superato la linea di porta. Quell’episodio, ancora oggi, è stata una delle pagine più controverse e buie della storia di questo sport. All’epoca fu decisivo a determinare in un certo senso la finale dei mondiali, vinta dai padroni di casa inglesi. Con il Liverpool, per il quale ha giocato dal 1958 al 1969, Hunt ha vinto la massima divisione nel 1964 e nel 1966 e la FA Cup nella stagione intermedia. Ha collezionato 492 presenze per il club e ha segnato 285 gol, prima di firmare per Bolton.

Addirittura, esordì in Nazionale quando il Liverpool era ancora in seconda divisione. I suoi 41 gol in 41 partite li aiutarono a vincere il titolo nel 1962. È stato il capocannoniere della sua squadra per otto stagioni di fila, qualcosa di davvero incredibile, ma solo in anni più recenti il calciatore ha avuto il giusto riconoscimento per le sue prestazioni. L’allenatore del Liverpool Jürgen Klopp ha dichiarato: “È una notizia davvero triste e i nostri pensieri e il nostro amore vanno alla sua famiglia. Purtroppo sembra troppo frequente in questo momento dire addio a questi colossi del nostro club”. L’allenatore ha quindi dedicato al campione scomparso le parole di “You’ll Never Walk Alone”, l’inno del Liverpool.