Margaret Atwood, chi è la scrittrice del Racconto dell’ancella

0
76

Margaret Eleanor Atwood, scrivere romanzi e leggerli ha un valore sociale molto positivo perché spinge tutti ad immaginare come sarebbe qualcun altro.

Margaret Eleanor Atwood, chi è la scrittrice e poetessa canadese, carriera e successi (Getty Images)
Margaret Eleanor Atwood, chi è la scrittrice e poetessa canadese, carriera e successi (Getty Images)

La poetessa, critica, saggista e scrittrice di romanzi è una delle più prolifiche versatili e importanti scrittrici del Canada, nasce ad Ottawa nel 1939 dall’unione di Margaret Killam e Carl Edmund Atwood.

La seconda di 3 figli trascorre un’infanzia felice ma a tratti solitaria, verrà istruita a casa della mamma per poi trascorrere alcune estati nelle foreste dell’Ontario proprio perché suo padre era un famoso entomologo.

Questi tipi di esperienze provocano a detta della scrittrice “uno shock culturale” proprio perché nasce in lei qualcosa che la spinge ad interessarsi sempre più alla natura incontaminata.

Questa sensazione la porterà a sentirsi inadeguata in città e a non desiderare più di vivere in una metropoli, nel romanzo Surfacing racconta il suo disagio per la vita cittadina.

Il romanzo narra di una donna che fa ritorno alla sua città natale in Canada per ricercare suo padre scomparso, tornerà nella casa dove ha trascorso l’infanzia, la protagonista richiamerà i suoi ricordi, i sentimenti e le emozioni del passato, le quali prenderanno il sopravvento a tal punto da spingerla sull’orlo della pazzia.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Viola Ardone, chi è la giovane scrittrice campana: carriera e curiosità

Margaret Eleanor Atwood, sviluppa il forte interesse per i luoghi incontaminati, questo le provoca uno shock culturale

Nel 1957 frequenterà il Victoria College , dove conseguirà la Laurea con il massimo dei voti, in questo luogo verrà influenzata dai Northrop Frye e Jay Macpherson con la loro letteratura canadese , per poi vincere la medaglia EJ Pratt per la sua poesia Double Persephone nel 1961.

Dopo aver conseguito la laurea magistrale al Radcliffe College, comincerà il dottorato in Letteratura Americana e Vittoriana, per poi interrompere i suoi studi lavorando in diverse università del Canada ed effettuare il suo primo viaggio in Europa.

Con “The Circle Game” nel 1966 comincerà la sua carriera da scrittrice, scrivendo una raccolta di poesie per poi vincere il Governor General’s Award per poi riprendere il tema del conflitto tra uomo e natura ripreso dalla sua raccolta Double Persephone.

Nel 1967 sposerà James Polk, conosciuto nell’Università di Harvard dove tornò per scrivere un romanzo gotico, infatti nel 1969 scriverà il suo primo romanzo “The Edible Woman”.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Clare Dunkel, ex modella e scrittrice di thriller, morta per una rara malattia

Verrà accolto come miglior romanzo dell’anno e secondo il “Times” farà risaltare il suo modo di vedere il mondo cme una fatina di zucchero su una torta natalizia. Il romanzo racconta la storia di Marian McAlpin, una donna che ha perso la bussola all’interno di una società devota al consumismo.

La donna dovrà evitare che la società la inghiottisca minacciandola di farle perdere il senso di ogni cosa importante e valore in cui crede.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Giuseppina Torregrossa, carriera e curiosità sulla scrittrice italiana

The Circle Game è il suo primo romanzo, per la critica è il miglior romanzo dell’anno

Marian capirà che in qualità di donna rappresenterà ciò di cui la società ha bisogno per sopravvivere, il matrimonio è una sorta di cannibalismo da parte del sesso opposto. In questo modo la scrittrice sfoggerà il suo animo femminista, per poi definire il romanzo “proto-femminista” proprio perché anticiperà gli anni chiave del movimento.

Durante gli anni Settanta la scrittrice diventa molto prolifica per poi pubblicare tre romanzi, un libro di racconti e cinque poesie, giungerà anche un libro per bambini e un saggio di critica letteraria.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Romana Petri, chi è la scrittrice romana: carriera e successi

Attualmente la scrittrice ha 73 anni, e mostra con orgoglio la sua energia, è diventata portavoce degli scrittori canadesi , per poi battersi per i diritti delle donne. Sicuramente Il racconto dell’ancella è il suo romanzo più noto, diventato di recente una fortunata serie televisiva. I suoi interessi sono focalizzanti anche nella difesa dei nativi e dell’ambiente, con suo marito vive insegnando l’ecosostenibilità.

Ha ricoperto il ruolo di presidente della Writers Union of Canada, per poi diventare una delle fondatrici, inoltre ha presieduto il Canadian Centre of International PEN.