Julio Iglesias, l’aneddoto: era una promessa del calcio

0
174

Lo spagnolo Julio Iglesias è famoso in tutto mondo per le sue canzoni ma era destinato a fare il calciatore, poi un evento ha cambiato tutto

Dal campo al palco, Julio Iglesias, 78enne, è conosciuto per le sue canzoni ma è un grande sportivo e non tutti sanno che precedentemente ha giocato a calcio.

Julio Eglesias (Getty Images)

Il mese scorso ha compiuto 78 anni e a parte qualche inevitabile acciacco a causa dell’età, si può dire che è in perfetta forma ed ha un passato da calciatore.

Il cantautore spagnolo ha venduto milioni di dischi cantando in tutte le lingue del mondo. Ma oltre a curare la propria carriera e a dedicarsi alla ricerca nel campo della musica, ha sempre trovato il tempo per il fitness e oltre alle note e alle melodie, ha avuto altre passioni. Da buon madrileno, la prima fu il calcio.

Erano gli anni delgrande Real Madrid di Alfredo Di Stefano e Ferenc Puskas quando un giovanissimo Julio comincia a dare i primi calcio al pallone come tanti ragazzini della sua città. Ma lui sembra particolarmente bravo e viene notato dalla società spagnola. Più che dare calci, la palla la teneva stretta con le mani perché giocava in porta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Julio Iglesias e la malattia: il mistero sulla sua salute, ecco cosa ha detto

Julio Iglesias, l’incidente che gli cambia la vita

Julio Eglesias nei primi anno ’80

Viene preso e va a fare esperienza al Castilla, la seconda squadra del Real Madrid, ma è costretto a interrompere la carriera prima ancora di cominciarla. Un incidente d’auto cambia le sue prospettive e priorità di vita perché subito dopo il sinitro ha problemi a stare in piedi.

Compie vent’anni il giorno dell’incidente e i medici dicono chiamaramente che ci sono dubbi che possa camminare di nuovo. La convalescenza dura più di un anno e la riabilitazione dà i suoi frutti. Julio ritorna a muoversi ma in quel periodo ha cominciato a scrivere canzoni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alec Baldwin spara sul set del film Rust: vittime e feriti

A queste poi associa la musica e da autore si industria anche in cantante. Vola poi a Londa per imparare bene la lingua inglese, comincia a esibirsi nei locali e come per il calcio anche in questo caso viene notato. Il resto è storia.