The Voice Senior, Giulio Todrani: il padre di Giorgia e la sua esperienza

0
114

Giulio Todrani, padre della cantante Giorgia, ha raccontato di come ha deciso di partecipare a The Voice Senior. 

Giulio Todrani condivide la passione per il canto con sua figlia Giorgia, la cantante vincitrice nell’edizione del 1995, con la canzone “Come saprei”. Giulio racconta che parteciperà al talent show “The Voice Senior”, che tornerà su Rai1 a partire dal 26 novembre. Confermata Antonella Clerici alla guida, mentre i giudici saranno Clementino, Gigi D’Alessio e Loredana Bertè e la new entry: Orietta Berti.

POTREBBE INTERESSARTI: Gigi D’Alessio ai Soliti Ignoti: non c’è due senza tre per il cantante

The Voice Senior (fonte: Twitter)
The Voice Senior (fonte: Twitter)

Saranno otto puntate, tutte alla scoperta di un pezzo della nostra realtà. “Sarà una festa molto italiana”, afferma la Clerici. Poi annuncia che nel cast di quest’anno c’è anche una coppia di marito e moglie. (CLICCA QUI per gli ultimi aggiornamenti sulla pagine Twitter del programma)

Giulio Todrani a The Voice Senior

Giulio afferma che all’inizio era restio a partecipare al talent, anche se nella sua storia musica ha lavorati in vari gruppi musicali e partecipato persino al “Cantagiro”. Todrani è un famoso cantante e ha venduto milioni di dischi grazie al suo talento.

Partecipa a “The Voice Senior”, perché ha pensato ai musicisti dopo il duro colpo che hanno subito dopo la pandemia, e si è detto che se riusciva ad avere successo poteva fare serate anche con loro. Gli inconvenienti dell’essere Senior è che l’età nel bene o nel male si fa sentire. Durante lo show si ha l’adrenalina dei vent’anni, racconta Todrani, ma il giorno dopo gli acciacchi si fanno sentire.

POTREBBE INTERESSARTI: Matilde D’Errico, chi è l’autrice e conduttrice televisiva, carriera e curiosità

Nonostante i 60 anni però Giulio non molla, e continua a fare musica dal vivo, come ha sempre fatto nella sua vita. Attualmente racconta di essere in tre gruppi musicali: “Alan Soul & The Alanselzer, dove realizzano musica prevalentemente soul. Nella seconda band producono musica swing, mentre nel terzo gruppo si lanciano in musiche degli anni ’60, ’70 e ’90. “Più c’è musica e più stai con le persone, più sei vivo e valido”, racconta il cantante.