Adele, offerta da capogiro per villa di noto attore americano

La cantante inglese Adele vuole una tenuta immensa che si trova a Beverly Hills e ha all’interno una villa lussuosa

I soldi non sono un problema ma si tratta comunque di un acquisto che per portarlo a conclusione ha bisogno di una trattativa e tantissimi cavilli da tenere in considerazione.

Adele
Adele (foto Facebook)

Anche perché le parti in causa sono ovviamente milionari che hanno certamente una schiera di avvocati, collaboratori e consulenti da compensi eccellenti.

Se chi vuole comprare è Adele, chi deve vendere è un altro divo, ma del cinema, Sylvester Stellone che da tempo vuole dare via la  splendida ed emmensa tenuta di Beverly Hills. All’interno c’è una villa che secondo chi nel corso degli anni è stato ospite dell’attore che ha interpretato Rocky è mega lussuosa. Un’altra parte dell’immensa proprietà ha un terrone che si distende per ettari ed ettari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alessio Sakara, la sua nuova relazione dopo il matrimonio con Adele

Adele, nuova offerta per la villa di Stallone: le cifre

La vendita della grande proprietà è una vicenda molto vecchia. L’attore americano ha deciso di venderla tempo fa ma non è mai riuscito nell’intento visto il prezzo non proprio modico. Pare che il valore iniziale sia stato di circa 110 milioni di dollari (pari a 96 milioni di euro), cifra che ha costretto Stallone ad abbassare sempre il prezzo divanti alla difficoltà di trovare un acquirente.

Secondo il sito di gossip Tmz, di solito molto ben informato sulle vicende dei Vip statunitensi, questa volta forse si è vicini a una soluzione. Adele avrebbe lanciato un’offerta lontana dalla richieste iniziali di Stallone ma che sembra essere valutata con interesse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’Eredità, la campionessa Francesca Bortolin: chi è, social e cosa fa

La cantante si sarebbe presentata al tavolo delle trattative con circa 58 milioni di dollari, circa 51 milioni di euro. Sempre secondo il periodico, le trattative sarebbero in fase molto avanzate e mancherebbero solo alcune firme per chiudere definitivamente l’accordo.