Ilenia Fabbri, chi è il suo killer: precedenti gravissimi per l’uomo

0
286

Ilenia Fabbri, chi è il suo killer: Pierluigi Barbieri lo scorso anno è stato in galera per un reato contro una persona disabile

omicidio ilenia fabbri
Ilenia Fabbri

Svolta nel caso della morte di Ilenia Fabbri avvenuta il 6 febbraio scorso. Nella notte la polizia di Ravenna ha arrestato l’ex marito della donna, Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri, un suo conoscente, pregiudicato e residente a Reggio Emilia. Sarebbe quest’ultimo l’assassino della donna, assoldato dall’ex marito.

I due sono stati incastrati dalla immagini che gli inquirenti sono riusciti a ottenere e risalenti ai giorni precedenti al delitto. Barbieri è conosciuto negli ambienti malavitosi e sarebbe un picchiatore seriale. La scorsa estate l’ha passata tutta in carcere perché a febbraio 2020 era stato responsabile insieme ad altre tre persone a Predappio, in provincia di Forlì, di una spedizione punitiva dove aveva spezzato le dita a un disabile.

Nanni è stato arrestato davanti agli occhi di Arianna, la figlia di 20 anni che si era trasferita dal padre dopo la morte della madre. Ora ha perso entrambi i genitori. I motivi sarebbero il forte odio che l’uomo provava per l’ex moglie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Forte terremoto in Grecia: registrate scosse di magnitudo tra 5 e 6 gradi

Ilenia Fabbri, Barbieri incastrato con l’ex marito

La donna si era rivolta a un centro antiviolenza e aveva denunciato il Nanni, meccanico di professione, che avrebbe giurato vendetta a Ilenia che l’aveva anche denunciato per una causa di lavoro. Rivendicando mancati compensi pari a 100mila euro per aver collaborato nell’officina, la donna dal processo aveva ottenuto una casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, insegnante muore quattro giorni dopo il vaccino anti-Covid

Le indagini, grazie alle immagini di videosorveglianza, sono riusciti ad appurare gli incontri tra i due uomini e l’auto di Barbieri che si aggirava nei pressi dell’abitazione di lei. L’uomo, partito da Reggio Emilia, aveva spento il telefono per poi riaccenderlo al ritorno.