A Napoli, una giornata “controcorrente” per ricordare la figura dell’editore e giornalista Pietro Golia

 ›  › A Napoli, una giornata “controcorrente” per ricordare la figura dell’editore e giornalista Pietro Golia

Cultura & Eventi

A Napoli, una giornata “controcorrente” per ricordare la figura dell’editore e giornalista Pietro Golia

trigesimo-pietrogolia

Sabato 4 marzo 2017, alle ore 10:30, presso la Chiesa di San Ferdinando sita in Piazza Trieste e Trento – Napoli, si svolgerà la Santa Messa di suffragio per il trigesimo della scomparsa del giornalista ed editore Pietro Golia.

Successivamente, alle ore 11:30, presso l’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, inizieranno i lavori del Convegno dal titolo “Controcorrente. Andare avanti per andare più avanti ancora. In memoria di Pietro Golia”.

All’evento coordinato e moderato da Luigi Branchini (Presidente dell’Associazione Culturale “Mediterranea 2000″), interverranno: Emiddio Novi (Giornalista e Politico), Marina Simeone (Presidentessa dell’Associazione Culturale “Generoso Simeone”), Gianni Turco (Scrittore), Edoardo Vitale (Magistrato).

 


© Riproduzione riservata

A Napoli, una giornata “controcorrente” per ricordare la figura dell’editore e giornalista Pietro Golia Reviewed by on 21 febbraio 2017 .

Sabato 4 marzo 2017, alle ore 10:30, presso la Chiesa di San Ferdinando sita in Piazza Trieste e Trento – Napoli, si svolgerà la Santa Messa di suffragio per il trigesimo della scomparsa del giornalista ed editore Pietro Golia. Successivamente, alle ore 11:30, presso l’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, inizieranno i lavori del Convegno dal titolo “Controcorrente. Andare avanti per andare più avanti ancora. In memoria di Pietro

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.