Che fai li cacci?. Alberto Di Majo presenta a Roma il suo lavoro editoriale

 ›  › Che fai li cacci?. Alberto Di Majo presenta a Roma il suo lavoro editoriale

CK12 TV

Che fai li cacci?. Alberto Di Majo presenta a Roma il suo lavoro editoriale

CHE_FAI_LI_CACCI

Alberto Di Majo, giornalista del quotidiano «Il Tempo», mercoledì 28 ottobre, alle 18.15 a Piazza di Pietra nella splendida cornice del Tempio di Adriano, presenta il suo ultimo lavoro editoriale dal titolo Che fai li cacci? la cui prefazione porta la firma di Luigi Bisignani. Un libro, quello di Di Majo, che parla di quella classe politica abituata a resistere, a non voler abbandonare la poltrona del potere, a riuscire a vivene nell’opportunismo politico e personalistico che Di MAjo riesce e far emergere attraverso testimonianze di fatti, interviste ai diretti interessati, a incontri con sociologi,psichiatri, linguisti, con esponenti della Prima Repubblica e con il presidente emerito della Corte costituzionale Antonio Baldassarre. Con il piglio del cronista,  Di Majo presenta il quadro di una politica e una società che cambiano a ritmo di social, ma si rivelano ogni giorno sempre più individual.


© Riproduzione riservata

Che fai li cacci?. Alberto Di Majo presenta a Roma il suo lavoro editoriale Reviewed by on 27 ottobre 2015 .

Alberto Di Majo, giornalista del quotidiano «Il Tempo», mercoledì 28 ottobre, alle 18.15 a Piazza di Pietra nella splendida cornice del Tempio di Adriano, presenta il suo ultimo lavoro editoriale dal titolo Che fai li cacci? la cui prefazione porta la firma di Luigi Bisignani. Un libro, quello di Di Majo, che parla di quella classe politica

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.