Dopo il Vesuvio, anche il Faito è in fiamme

 ›  ›  › Dopo il Vesuvio, anche il Faito è in fiamme

Attualità,Cityjournalist

Dopo il Vesuvio, anche il Faito è in fiamme

FAITO IN FIAMME

Durante la notte del 18 agosto, le fiamme hanno attaccato Monte Faito, la montagna più caratteristica di tutto il territorio campano che affaccia sulla costiera amalfitana e la penisola sorrentina. Gradualmente, dalla frazione di Moiano le fiamme hanno quasi toccato la vicina Santa Maria del Castello, frazione già colpita il mese scorso da un incendio. Durante il giorno, le fiamme sono sotto controllo, ma la notte sembrano nuovamente prendere vita e minacciare il territorio circostante, causando tensione a FaitoMoiano e Santa Maria del Castello (frazioni di Vico Equense). Attualmente sono in azione due elicotteri e per il momento l’incendio ha distrutto delle villette e decine di ettari boschivi causando la più che giusta fuga dei turisti. Anche se molto spesso, la non tempestività degli interventi può causare danni quasi simili a quelli dei piromani stessi, un plauso particolare va alla AVFAssociazione Volontari Faito, che da una decina di giorni sta collaborando in prima linea allo spegnimento degli incendi.


© Riproduzione riservata

Dopo il Vesuvio, anche il Faito è in fiamme Reviewed by on 18 agosto 2017 .

Durante la notte del 18 agosto, le fiamme hanno attaccato Monte Faito, la montagna più caratteristica di tutto il territorio campano che affaccia sulla costiera amalfitana e la penisola sorrentina. Gradualmente, dalla frazione di Moiano le fiamme hanno quasi toccato la vicina Santa Maria del Castello, frazione già colpita il mese scorso da un incendio. Durante il giorno, le fiamme sono sotto controllo, ma la notte

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.