Il WWF premia le StartUp che tutelano l’Ambiente

 ›  ›  › Il WWF premia le StartUp che tutelano l’Ambiente

Primo Piano,Società & Ambiente

Il WWF premia le StartUp che tutelano l’Ambiente

Credits: Pixabay.com

Sono stati selezionati e saranno presto premiati a Roma l’11 dicembre, i vincitori del Fellowship on Ocean Cleanup, il primo contest in Italia per progetti di innovazione finalizzati a diminuire l’impatto della plastica e di altri materiali di scarto sugli ecosistemi marini e costieri del Mediterraneo.

Organizzato da Impact Hub Milano, WWF e patrocinato da Bulgari il concorso ha premiato le startup impegnate sul tema del recupero dei rifiuti dal mare e capaci di applicare Innovazione Sociale e imprenditorialità alla tutela e sostenibilità delle acque salate.

L’idea è nata ad opera del WWF che nel corso degli anni ha definito i principi per la Sustainable Blue Economy ossia un modello di business a livello globale dedicato alla creazione di un ecosistema sostenibile che si basa sull’imitazione dei sistemi naturali, riutilizzando continuamente le risorse. Il mare è una delle componenti fondamentali di questo ecosistema considerando che, secondo un dossier presentato dal World Economic Forum, finiscono ogni anno in acqua 8 milioni di tonnellate di soli materiali plastici.

Nei mari di tutto il mondo navigano oltre 150 milioni di tonnellate di materie plastiche. Il premio per la startup selezionata e il runner-up è un percorso di incubazione in Impact Hub Milano di tre mesi e un grant pari a €15.000.


© Riproduzione riservata

Il WWF premia le StartUp che tutelano l’Ambiente Reviewed by on 9 dicembre 2017 .

Sono stati selezionati e saranno presto premiati a Roma l’11 dicembre, i vincitori del Fellowship on Ocean Cleanup, il primo contest in Italia per progetti di innovazione finalizzati a diminuire l’impatto della plastica e di altri materiali di scarto sugli ecosistemi marini e costieri del Mediterraneo. Organizzato da Impact Hub Milano, WWF e patrocinato da Bulgari

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.