Lotta al precariato,querele temerarie e minacce: i giornalisti scendono in piazza

 ›  ›  ›  › Lotta al precariato,querele temerarie e minacce: i giornalisti scendono in piazza

Attualità,Copertina,Cultura & Eventi

Lotta al precariato,querele temerarie e minacce: i giornalisti scendono in piazza

censura

Giornalisti in Piazza per chiedere a Governo e Parlamento provvedimenti concreti sui temi della lotta al precariato e del contrasto ai fenomeni delle querele temerarie e delle minacce ai cronisti.

Questa è la motivazione che, mercoledì 24 maggio alle ore 9.30, spingerà molti collegi giornalisti a partecipare al sit in organizzato dalla Federazione nazionale della stampa italiana  in Piazza Montecitorio. Accanto alla Federazione anche l’Ordine Nazionale dei Giornalisti ci saranno i vertici del Fondo complementare dei giornalisti italiani, la Commissione pari opportunità della Fnsi, l’associazione di giornaliste GiULia, l’Unione Cattolica Stampa Italiana (Ucsi) e l’Unione nazionale cronisti (Unci).

A chiedere risposte concrete su temi importanti ci saranno anche i rappresentanti di Inpgi; Casagit; Usigrai; Articolo21; Ordine dei giornalisti del Lazio; Pressing NoBavaglio; Unione giornalisti pensionati (Ungp); associazione Amici di padre Dall’Oglio; associazione Amici di Roberto Morrione; associazione Carta di Roma; l’associazione per l’informazione, la comunicazione e la cultura Lgbt, Gaynet; Italians for Darfur, Libera informazione, i colleghi del Cdr dell’Unità e le giornaliste e i giornalisti che vivono sotto scorta: Michele Albanese, Federica Angeli, Paolo Borrometi.

La mobilitazione sarà la prima di una serie di iniziative pubbliche organizzate dalla FNSI per richiamare l’attenzione anche dell’opinione pubblica sui temi della libertà di stampa, che non riguardano soltanto i professionisti dell’informazione, ma anche il diritto dei cittadini ad essere informati.

L’appuntamento è per mercoledì 24 maggio, dalle 9.30 alle 10.30, in piazza Montecitorio, a Roma.


© Riproduzione riservata

Lotta al precariato,querele temerarie e minacce: i giornalisti scendono in piazza Reviewed by on 22 maggio 2017 .

Mercoledì 24 maggio,la FNSi sarà in piazza di Montecitorio, a Roma, per chiedere a Governo e Parlamento provvedimenti concreti sul contrasto al fenomeno delle querele temerarie, sul problema delle minacce ai cronisti e sui temi del lavoro, della lotta al precariato e dei diritti.

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.