Mario Melazzini nuovo Dg dell’Agenzia italiana del Farmaco

 ›  ›  ›  › Mario Melazzini nuovo Dg dell’Agenzia italiana del Farmaco

Attualità,Politica,Primo Piano

Mario Melazzini nuovo Dg dell’Agenzia italiana del Farmaco

Mario Melazzini dg Aifa

Dopo un anno e mezzo alla presidenza dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Mario Melazzini, subentrerà a Luca Pani nell’incarico di direttore generale dell’Agenzia. La scelta di Melazzini è stata resa nota mercoledì dal ministro alla salute Beatrice Lorenzin, che l’ha comunicata alle Regioni in vista della prossima conferenza Stato Regioni, in programma per il 20 ottobre.
«Quella di indicare Mario Melazzini alla direzione generale di Aifa è da parte del Ministro Lorenzin un’ottima scelta, che rafforza il Servizio Sanitario Nazionale». É il pensiero espresso dal presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), prof. Walter Ricciardi, alla notizia della nomina.
«Chiunque conosca Mario Melazzini – ha proseguito – apprezza le sue competenze tecnico-scientifiche e le grandissime doti umane. Melazzini saprà essere garanzia di serietà, rigore ed equilibrio. Sono certo che nel suo nuovo incarico saprà fare tesoro di tutte le sue precedenti esperienze ed essere ancora una volta dalla parte della scienza e della persona. Un ringraziamento è dovuto al prof. Luca Pani, che è riuscito a fare di Aifa un’agenzia regolatoria molto apprezzata nel contesto internazionale».
Una scelta, quella della ministra Lorenzin, che se da un lato è stata accolta positivamente, dall’altro ha sollevato polemiche tra i deputati del M5S in commissione Affari Sociali. «Melazzini– affermano in una nota – è compagno di partito proprio del ministro della Salute, alla quale da tempo avevamo proposto di selezionare il nuovo Dg dell’Aifa attraverso un concorso ad evidenza pubblica. Lorenzin ha invece deciso di procedere diversamente, per affidamento diretto, confermando che della trasparenza questi partiti e questi politici non sanno cosa farsene. Il ministro porta in dote al suo partito un tassello di grande importanza. Una lottizzazione smaccata, forse accentuata e accelerata dalla possibile vittoria del ‘no’ al Referendum che, per costoro, rappresenterebbe la fine della festa e della spartizione di una torta da 30 miliardi di euro».
Una nota negativa tra tante attestazioni di stima per il prof. Melazzini. Da Farmindustria che attraverso il suo presidente Massimo Scaccabarozzi ha giudicato la scelta «di assoluto prestigio, nel segno della continuità gestionale e tempestiva in quanto è fondamentale l’assoluta efficienza dell’Agenzia», alla piena fiducia e disponibilità a collaborare dichiarate da Annarosa Racca, presidente di Federfarma. L’ufficializzazione del nuovo incarico per Mario Melazzini è attesa anche da Cittadinanzattiva, dall’Associazione degli oncologi medici, dalla Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) e dai medici di famiglia della Fimmg Lombardia.


© Riproduzione riservata

Mario Melazzini nuovo Dg dell’Agenzia italiana del Farmaco Reviewed by on 19 ottobre 2016 .

Mario Melazzini, subentrerà a Luca Pani nell’incarico di direttore generale dell’Agenzia. La scelta di Melazzini è stata resa nota mercoledì dal ministro alla salute Beatrice Lorenzin, che l’ha comunicata alle Regioni in vista della prossima conferenza Stato Regioni, in programma per il 20 ottobre

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.