Quando i tagli fanno male alla Salute!

 ›  ›  ›  › Quando i tagli fanno male alla Salute!

Attualità,Salute & Benessere,Satira Satira!

Quando i tagli fanno male alla Salute!

Quando i tagli fanno male alla Salute

Ben consapevole di andare contro corrente e di non seguire l’attuale flusso tematico delle notizie (votazioni comunali e statunitensi), credo che sia doveroso – dopo ben sei mesi dall’introduzione del decreto Lorenzin – di riflettere sull’attuale situazione della Sanità pubblica.
Con il suddetto decreto, entrato in vigore il gennaio scorso, i “tagli” alla Sanità sono stati così tanti che non si sono limitati alla sola riduzione drastica degli esami medici con il ticket, ma si sono spinti anche ad intimare di multa i medici che prescrivessero troppi esami ad un paziente, anche quando questi si rivelassero importanti per stabilire una diagnosi. Dopo sei mesi dall’introduzione di questo “tagliente” decreto, dunque, possiamo ben affermare che molti italiani tendono a non curarsi più come prima perché costa troppo… è proprio il caso di dirlo che spesso certi “tagli” fanno proprio male!
Alla nostra Signora Ministra della Salute, la beata Beatrice Lorenzin, porgiamo la nostra più accorata ed affettuosa preghiera al fine di farci guarire da questi “tagli”… prima di perire dissanguati!


© Riproduzione riservata

Quando i tagli fanno male alla Salute! Reviewed by on 6 giugno 2016 .

Ben consapevole di andare contro corrente e di non seguire l’attuale flusso tematico delle notizie (votazioni comunali e statunitensi), credo che sia doveroso – dopo ben sei mesi dall’introduzione del decreto Lorenzin – di riflettere sull’attuale situazione della Sanità pubblica. Con il suddetto decreto, entrato in vigore il gennaio scorso, i “tagli” alla Sanità sono stati

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.