Albano Laziale: al Museo Civico presentate due pubblicazioni sul Cristianesimo

 ›  › Albano Laziale: al Museo Civico presentate due pubblicazioni sul Cristianesimo

Cultura & Eventi

Albano Laziale: al Museo Civico presentate due pubblicazioni sul Cristianesimo

fonti-documentarie-rinaldi

Martedì 3 Novembre 2015, alle ore 17:00, nella Sala Conferenze del Museo Civico di Albano Laziale (Roma), viale Risorgimento 3 – tel. 06 9323490, saranno presentati due volumi di recente pubblicazione editi entrambi dalla casa editrice Carocci con i contributi del Prof. Giancarlo Rinaldi, docente universitario e storico delle religioni. I contributi si intitolando “La numismatica e la storia del cristianesimo antico”  in “Fonti documentarie per la storia del cristianesimo antico”“Il cristianesimo e la società del mondo greco-romano fra I e III secolo” “Da perseguitati a favoriti, da favoriti a persecutori. Il cristianesimo nell’impero romano fra IV e V secolo” in “Storia del cristianesimo. I. L’età antica (secoli I-VII)”. L’iniziativa è presa, tra gli altri enti, dal Sistema Bibliotecario Castelli Romani e dalla Città Metropolitana di Roma Capitale. L’ingresso è libero.


© Riproduzione riservata

Albano Laziale: al Museo Civico presentate due pubblicazioni sul Cristianesimo Reviewed by on 2 novembre 2015 .

Martedì 3 Novembre 2015, alle ore 17:00, nella Sala Conferenze del Museo Civico di Albano Laziale (Roma), viale Risorgimento 3 – tel. 06 9323490, saranno presentati due volumi di recente pubblicazione editi entrambi dalla casa editrice Carocci con i contributi del Prof. Giancarlo Rinaldi, docente universitario e storico delle religioni. I contributi si intitolando “La numismatica e la storia del cristianesimo antico”  in “Fonti documentarie per la storia

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.