L’assemblea della Camera approva il Testo unico sul vino

 ›  ›  ›  ›  › L’assemblea della Camera approva il Testo unico sul vino

Attualità,Economia,Politica,Primo Piano

L’assemblea della Camera approva il Testo unico sul vino

testo unico vino

L’Assemblea della Camera ha approvato, in prima lettura, il 21 settembre 2016, il testo unico sul vino. Il provvedimento intende riunire in un unico testo le numerose disposizioni nazionali riguardanti la produzione e la commercializzazione dei vini. 91 articoli che vanno dal riconoscimento del vino e dei territori viticoli come patrimonio culturale nazionale (art.1) alla promozione, da parte dello Stato, di interventi per la salvaguardia dei vigneti eroici o storici. Importante anche il Registro nazionale nel quale saranno iscritte le varietà di uva, le uniche che possono essere impiantate. Di particolare importanza anche lo schedario viticolo, istituito dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, dove deve essere iscritta ogni unità vitata idonea alla produzione di uva da vino e contenente le informazioni aggiornate sul potenziale vitivinicolo. Nel testo unico sul vino viene, inoltre, definito il periodo vendemmiale e le condizioni entro le quali è possibile effettuare la fermentazione o rifermentazione. In merito alla normativa sulla tutela delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e delle menzioni tradizionali, sono stati definiti gli ambiti territoriali ed è stata disciplinata la composizione e le funzioni del Comitato nazionale dei vini DOP e IGP. Per tutelare i produttori e i consumatori è stata rivista la disciplina dell’utilizzo delle denominazioni geografiche, delle menzioni tradizionali e delle altre indicazioni riservate ai prodotti vitivinicoli DOP e IGP, prevedendo il divieto di riportare il riferimento ad una zona geografica di qualsiasi entità per i vini senza DOP o IGP. Anche il made in Italy rientra tra le priorità della Commissione che dedica, all’argomento, uno dei 91 articoli. L’Agenzia delle Dogane dovrà rendere disponibili sul proprio sito internet le informazioni relative alle importazioni di prodotti vitivinicoli. Quanto ai controlli e alla vigilanza, l’Autorità nazionale competente designata per i controlli sulle imprese del settore vitivinicolo è il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. I controlli sulle imprese del settore vitivinicolo confluiscono nel Registro unico dei controlli ispettivi. Non poteva mancare un articolo sul sistema sanzionatorio che introduce il ravvedimento operoso, prevedendo la riduzione delle sanzioni amministrative pecuniarie nel caso di violazioni riguardanti comunicazioni formali e qualora non sia già iniziato un procedimento da parte dell’organismo di controllo.


© Riproduzione riservata

L’assemblea della Camera approva il Testo unico sul vino Reviewed by on 22 settembre 2016 .

L’Assemblea della Camera ha approvato, in prima lettura, il testo unico sul vino che raccoglie, in parte modificandola, la normativa nazionale in materia di coltivazione della vite e produzione e commercio del vino.

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.